Come Scegliere le Keyword Migliori: 7 Consigli Utili (seconda parte)

Nella prima parte dell’articolo abbiamo visto alcune strategie di base in merito a come scegliere le keyword migliori per ottimizzare il nostro sito. Abbiamo focalizzato la nostra attenzione in particolare sulla definizione degli obbiettivi e sul fatto di non scegliere parole chiave troppo inflazionate.

Quando ci apprestiamo a effettuare questa ricerca dobbiamo sempre ricordarci che la strategia vincente è sempre quella di mettersi nei panni del cliente e capire che parole utilizzerebbe per cercare una determinato prodotto o servizio (cioè quello che noi offriamo).

Vediamo allora ancora qualche “trucco” e consigli pratico che ci può aiutare nella scelta delle keyword per il nostro sito (cercando di evitare errori che potrebbero penalizzare la nostra posizione nei motori di ricerca).

5)Registra i tuoi risultati

La ricerca di keyword è un procedimento spesso lungo e non semplice da portare a termine: per questo è importante tenere un archivio dei risultati che hai ottenuto. Questo archivio ti potrà essere utile per due motivi:

–se dovrai eventualmente condividere queste informazioni con i tuoi collaboratori;
alcune keyword, che subito potrebbero sembrarti non interessanti o meno utili di altre, potrebbero invece risultare utili in un secondo momento, magari per dopo un particolare aggiornamento del sito.

A questo punto sarà molto più semplice andarle a “ripescare” nel tuo archivio elettronico, che ripetere da capo la ricerca.

6)Scrivere: attenzione alla keyword ma anche alla leggibilità

Dobbiamo inserire le keyword nelle pagine del nostro sito di ecommerce: altrimenti perché avremmo speso tempo e fatica per cercarle? Ma dobbiamo anche stare attenti a che i testi risultino scorrevoli e piacevoli da leggere.

Per cui utilizziamo le keyword nei punti chiave del testo (il titolo, i titoli dei paragrafi interni, le prime righe del testo) ma non dimentichiamoci che esistono anche i sinonimi: farne un buon uso ci aiuterà sia dal punto di vista del SERP, sia dal punto di vista della leggibilità del testo.

Ricordiamoci sempre di evitare forzature e periodi assolutamente inutili, inseriti solo per utilizzare una volta di più le keyword: un testo deve risultare piacevole alla lettura e possibilmente ricco di contenuti utili.

7)I link: vanno bene ma attenti all’anchor text

Inserire dei link nei nostri testi SEO può essere molto utile ai fini della SERP: possono essere link interni (che rimandano cioè a un’altra risorsa compresa nel nostro sito) oppure esterni (che rimandano a una risorsa esterna al nostro sito).

Attenzione però: la prima regola è di non esagerare con l’inserimento di link: in un testo di media lunghezza (diciamo intorno alle 400 -600 parole) il massimo dei link da inserire dovrebbe essere 3. Se il testo è un po’ più lungo possiamo mettere un paio di link di più.

Attenzione anche a scegliere con attenzione l’anchor text (la o le parole cui il link è collegato): questa infatti deve avere un significato preciso, che deve essere facilmente comprensibile dal lettore che la sta cliccando.

Un anchor text che non abbia una significato chiaro e preciso non solo rischia di disorientare e innervosire il lettore, ma rischia anche di penalizzare la pagina a livello di SERP, abbassando la sua posizione in classifica e diminuendo in questo modo la nostra visibilità.

Si tratta di strategie che si basano sul buon senso e sulla semplicità (che è sempre una carta vincente): ritieni che ve ne siano altre più efficaci che possano essere di aiuto nella ricerca delle keyword?

 

Ritratto di Laura Poletti
Inviato da Laura Poletti
il Mar, 03/31/2015 - 15:47
Contattaci

Per poter valutare con maggiori dettagli la tua situazione ed aiutarti, puoi compilare i seguenti campi e inviare la richiesta di informazioni.